Gamfratesi

gamfratesi

Stine Gam è nata a Copenhagen, in Danimarca nel 1975. Laureata come architetto con un master in Furniture Design. Enrico Fratesi è Italiano nato nel 1978. Ha studiato architettura e si è laureato con un master in Design industriale.

Gam e Fratesi hanno acquisito esperienza come architetti in diversi studi di architettura in Giappone e Scandinavia prima di stabilire il proprio studio di design nel 2006. Lo studio ha sede a Copenhagen, anche se Gam e Fratesi e sono continuamente in viaggio tra l’Italia e la Danimarca per lo sviluppo e la ricerca di nuovi progetti.

Il linguaggio di GamFratesi si sviluppa come una fusione tra tradizione e rinnovamento, in un approccio sperimentale sui materiali e le tecniche utilizzate. Con la loro duplice tradizione, Stine Gam ed Enrico Fratesi disegnano sulla base del mobile classico Danese fondato sull’artigianalità, integrando un approccio Italiano al progetto tipicamente concettuale.

Comprendere la tradizione ed affrontare attivamente il processo creativo in laboratorio sono gli strumenti utilizzati dallo studio per evolversi. Il risultato sono progetti che rispecchiano con rispetto la tradizione incorporando storie, simboli ed associazioni, spesso espresse attraverso un idioma minimalista.

GamFratesi mirano a creare prodotti che chiaramente illustrano il processo e le tecniche che lo hanno creato, riflettendo un’esplorazione persistente della zona di confine tra armonia e disarmonia. GamFratesi hanno ricevuto importanti riconoscimenti, tra cui design award Elle Decoration International (EDIDA) come International Young Designer of the Year 2013, Guest of Honor Stockholm Furniture e Light Fair 2014, Selezione Compasso D’oro / ADI, Nomination Best Designer Icon Design Award 2014, Premio Vico Magistretti by De Padova, Good Design Award by Chicago Atheneum Museum of Architecture, Best Danish Designer 2012 by Bolig Magasin, ‘Walk the Plank award 2009′ e Best Danish designer 2009 by RUM. Il loro lavoro è stato esposto in numerose mostre, Triennale di Milano, allestimenti personali presso il Museo di Arte e Design di Copenaghen, Museo d’Arte Trapholt Kolding, Palazzo Litta, Shanghai e esposizioni collettive Mindcraft a Milano, Royal Danish Ambasciata a Tokyo, e design Miami / Basel.

Prodotti